L’ospite e l’intruso, 2012

Alessandro Castiglioni, Ermanno Cristini (ed. by),
L’ospite e l’intruso
riss(e) edizioni, 2012

 The guest and the intruder. The guest: Ermanno Cristini opens up his studio by inviting an artist to present a work or a project within his private spaces. Then, the invitation is extended also to another artist, hidden and invisible: the intruder.

L’ospite e l’intruso. L’ospite: Ermanno Cristini apre il suo studio e invita un artista a presentare un lavoro o un progetto nel suo spazio di vita e di lavoro. Poi, l’invito è esteso a un altro artista, nascosto e invisibile: l’intruso.

With/Con Kristine Alksne, Sergio Breviario, Vincenzo Cabiati, Gianni Caravaggio, Umberto Cavenago, Nina Danino, Oppy De Bernardo, Al Fadhil, Barbara Fässler, Michele Lombardelli, Microcollection, Giovanni Morbin, Andrea Nacciarriti, Giancarlo Norese, Giada Pucci, Roberto Pugina, Lidia Sanvito, Luca Scarabelli, Miki Tallone, Elisa Vladilo

54 pages, 15×21 cm
edition: 200

Advertisements

Tenkalaut, 2005

TENKALAUT.
Seven Dialogues between Giancarlo Norese and Cesare Pietroiusti

by G.N. and C.P.

Published by Istituto Svizzero di Roma, 2005
Printed in Italy on November 2005
Edition: 100 signed and numbered copies
48 pages
Size: 11.6×19.3 cm

On the occasion of the exhibition Paradossi dell’Amicizia: io & te (November 24th to December 22nd, 2005 at Viafarini, Milano) curated by Paolo Bianchi and Barbara Fässler, one hundred numbered copies of this book were printed and signed by the authors.

Seven dialogues about seven different themes have been made and then transcripted in seven fictional languages. The vocabularies were invented trying to find out the best sounds related to the chosen subject.

Chapters: On Getting Angry over the Arrogance of Power; On Sex and Desire; On Relational Art; On Food; On Music and Nostalgia; On the Future; On Language and the Writing of this Book.

The first six dialogues are the result of a transcription of a recording which took place on September 28th, 2005. The authors have attempted to maintain the confabulatory character of the dialogues, making as few changes as possible. The seventh dialogue was composed on November 1st, 2005 using Skype Chat.

tenkalaut

Questo libro si articola in sette capitoli: ciascun capitolo tratta di un argomento diverso e corrisponde alla fedele trascrizione (sbobinatura) di un dialogo parlato in una lingua inventata. Sette capitoli scritti in sette lingue differenti, da noi improvvisate in modo tale che avessero una sonorità il più possibile affine alle tematiche trattate: sull’arroganza del potere, sulla musica e la nostalgia, sul futuro, sul cibo e così via. Unica eccezione il settimo capitolo, frutto di uno scambio epistolare via email ed avente come tema una riflessione sulla scrittura del libro stesso.

Il fatto di ritrovarci seduti a parlare in lingue incomprensibili, e di riportare successivamente i dialoghi in un libro, contraddice apparentemente il senso stesso della comunicazione, che è utile per scambiarsi dei concetti, delle informazioni sui fatti, delle opinioni, che serve a non sentirsi soli o semplicemente a sopravvivere. Invece avviene una sorta di calibrazione del pensiero, dove ci si intende per davvero seppur usando delle parole inaudite; dove si instaura una speciale affettività della comunicazione. È una specie di prova di amicizia, un esperimento psicologico prima che letterario. (G.N.)

Oreste alla Biennale, 2000

Oreste alla Biennale. Oreste at the Venice Biennale
a cura di Giancarlo Norese con Emilio Fantin e Cesare Pietroiusti

Edizioni Charta, Milano, 2000
principalmente inglese, italiano
ISBN: 88-8158-279-1
256 pagg., 287 ill. in b/n
12×20,5 cm
brossura, stampa offset
tiratura: 3500
disponibile qui

Testi di Carlos Basualdo, Andreas Broeckmann, Carolyn Christov-Bakargiev, Riccardo Held, Agnes Kohlmeyer, Geert Lovink, Elisa Ottaviani, Pier Luigi Sacco, Harald Szeemann.

“Oreste non è un gruppo che produce opere collettive, né una organizzazione non-profit. Sono varie persone, per lo più artisti italiani, che hanno lavorato insieme con lo scopo di dare spazio alle idee, alle invenzioni e ai progetti.
Durante la 48ª Biennale di Venezia del 1999, in occasione dell’invito di Szeemann a “dAPERTutto”, Oreste ha dato vita a una serie di incontri, performance, discussioni, conferenze, pranzi e incontri informali. Sono stati organizzati circa un centinaio di eventi e più di 500 persone di tutto il mondo hanno attivamente partecipato al progetto.”

Il volume – a cura di Giancarlo Norese con il contributo di Emilio Fantin e Cesare Pietroiusti – documenta gli eventi organizzati e una serie di contributi teorici di professionisti attivi in diversi campi.

/

Oreste alla Biennale. Oreste at the Venice Biennale

edited by Giancarlo Norese with the assistance of Emilio Fantin and Cesare Pietroiusti

Edizioni Charta, Milano, 2000
mainly bi-lingual (English and Italian)
ISBN: 88-8158-279-1
256 pages, 287 b/w illustrations
size: 12×20 cm
edition: 3500
available here

Oreste is not a group that produces collective artworks, nor a not-for-profit organization. It is a variable set of persons, mostly Italian artists, who have been working together with the aim of creating spaces of freedom for ideas, inventions, and projects.
Oreste was founded in 1997 as a residency program for artists in Paliano near Rome, and then moved to Montescaglioso in the province of Matera.

During the 48th Venice Biennale, from June 10th through November 7th 1999, on the occasion of an invitation to the exhibition dAPERTutto by H. Szeemann, Oreste set up an ongoing program of meetings, interactive performances, round table discussions, lectures, lunches and informal encounters. Almost one hundred events were organized, and more than five hundred people from the whole world took an active role in the project.

The book contains a documentation of the organized events, together with a series of theoretical contributions by professionals in diverse fields (Carlos Basualdo, Andreas Broeckmann, Carolyn Christov-Bakargiev, Riccardo Held, Agnes Kohlmeyer, Geert Lovink, Elisa Ottaviani, Pier Luigi Sacco, and Harald Szeemann).

 

Expertise Express, 1997

Giancarlo Norese, Expertise Express
Ed. Galleria Massimo De Carlo, Milano, 1997
40 pagg., b/n, brossura ril. filo refe, formato 5×7,5 cm, italiano
tiratura 500 copie
disponibile qui

«Ho proposto a Massimo De Carlo di fare questo esperimento di “investigazione” artistica: avrei ricevuto tutti coloro che avessero manifestato un interesse ad esporre nella sua galleria. Avrei visionato fotografie, letto schede e cataloghi, discusso con gli artisti del loro lavoro, cercando di comprenderne le ragioni; avvertendo però l’interlocutore del fatto che il nostro incontro era anche una mia “opera” come artista – un’opera fatta di informazioni, con una tecnica ma senza “materia”.

Questo libretto è il risultato di circa quindici mesi di lavoro; un libro in “miniatura”, così piccolo da poter essere infilato nella manica, come si conviene ad ogni accessorio da agente segreto.»

/

Giancarlo Norese, Expertise Express
Published by Galleria Massimo De Carlo, Milan, Italy, 1997
40 pages, b/w, sewn bound, size 5×7.5 cm, Italian
Edition: 500
available here

«I made Mr De Carlo the proposal to spend an afternoon a week in his office—every Thursday, free of charge—to meet artists who wanted to show their works to the gallery. He accepted my offer immediately. I examined artists’ portfolios, I spoke to them, while trying at the same time to explain that it was really an “expertise” job as well as being a work of art. So they asked me what kind of art I did.
I replied that our conversation—along with the inquiry about their past movements and current affiliations—“was” the work of art. I asked them for pictures or texts so that at the end of the operation I could present these to Mr De Carlo and keep a record of their passing. All this information produces “side effects”: just like this booklet.»

pietroiusti, pensieri non funzionali

Pensieri non funzionali, 1997

Cesare Pietroiusti, Pensieri non funzionali (1978-1996)
80 pagg. pinzate, 10,5×15 cm, stampa digitale in b/n
Italiano
Edizioni Morra, Napoli 1997
Ristampa: ottobre 2000
disponibile qui

Dal colophon: “Questa pubblicazione è stata stampata in 300 copie nel maggio 1997.
Tutte le copie a cui i possessori aggiungeranno una o più pensieri non funzionali saranno numerate e firmate dall’artista.
Il contenuto di questa pubblicazione può essere ripetuto, utilizzato, e agito da chiunque. La pubblicazione totale o parziale è autorizzata, purché venga citata la fonte.”

www.pensierinonfunzionali.net

/

Cesare Pietroiusti, Pensieri non funzionali (1978-1996)
80 pages, stapled binding, 10.5×15 cm, digital, b/w
Italian
Edizioni Morra, Napoli 1997
Reprint: October 2000
available here

www.nonfunctionalthoughts.net

 

Aceland, 1992

ACE, Aceland. Territori occupati, Galleria Arx, Torino, 1992
mappa pieghevole con copertina, stampa offset, 22×11 cm
tiratura: 1500
disponibile qui

Nei mesi da luglio a settembre 1992 ACE ha “occupato” la Galleria Arx di Torino e ne ha curato la gestione per il periodo estivo. Il risultato è stata una mostra con tre inaugurazioni a cui hanno partecipato, sovrapponendosi coi loro oggetti e i loro testi, semplici abitanti di Torino, artisti* e critici d’arte* per un totale di oltre un centinaio di persone.

ACE era composto da Antonella Spalluto, Carlo Cantono, Francesco Arena, Giancarlo Norese, Giuseppe Bonetti, Leandro Agostini.

* Tra gli altri, Paola Di Bello, Emanuela De Cecco, Cuoghi Corsello, Luisa Lambri, Margherita Manzelli, Alessandro Pessoli, Maurizio Cattelan, Cesare Viel, Eva Marisaldi, Grazia Toderi, Guido Costa, Tommaso Tozzi, Tullio Brunone, Maurizio Turchet.

/

ACE, Aceland. Territori occupati, Galleria Arx, Torino, 1992
folding map with cover, offset print, 22×11 cm
edition: 1500
available here

During the summer 1992 ACE “occupied” the Galleria Arx in Turin, temporarily running the gallery activities. An exhibition made with three different shows – overlapping one on the other – was the result, where some inhabitants of the city, a hundred artists*, and then many art critics* exhibited simple objects, artworks, and writings all together.

ACE members were Antonella Spalluto, Carlo Cantono, Francesco Arena, Giancarlo Norese, Giuseppe Bonetti, Leandro Agostini.

Including Paola Di Bello, Emanuela De Cecco, Cuoghi Corsello, Luisa Lambri, Margherita Manzelli, Alessandro Pessoli, Maurizio Cattelan, Cesare Viel, Eva Marisaldi, Grazia Toderi, Guido Costa, Tommaso Tozzi, Tullio Brunone, Maurizio Turchet, and others.